A pochi km dal più famoso Lago Maggiore, con il Mottarone a fare da spartiacque, si trova il Lago d’Orta. Di origine alpina, ha come caratteristica il fatto di avere il proprio emissario a nord e non a sud come nella maggior parte dei laghi alpini. L’isola di San Giulio è l’unica isola, distante circa 400 m dalle sponde di Orta San Giulio, con una superficie di 650 mq circa. La strada, l’unica dell’isola, che si percorre in pochi minuti, circonda interamente il Monastero Mater Ecclesiae. Fondato nel 1973 come fondazione dell’Abbazia di Viboldone, è un’abbazia benedettina di clausura femminile che offre ospitalità tutto l’anno tranne il mese di novembre, sia a laici che a membri della Chiesa. Abbiamo raggiunto l’isola prendendo uno dei tanti motoscafi che si trovano nella piazza principale di Orta San Giulio, con un biglietto di andata e ritorno intorno ai 4 euro. Le corse sono molteplici durante tutta la giornata. Sull’isola è possibile visitare la basilica di San Giulio, che mantiene la sua caratteristica romanica, nonostate le modifiche apportate nel ‘600. Usciti dalla basilica si percorre la strada che si snoda lungo tutto il perimetro dell’isola. La visita si conclude in pochi minuti, pertanto vi consigliamo di rifarla in senso inverso in modo che si possa apprezzare con un differente punto di vista. Come abbiamo fatto noi. Una volta tornati a Orta è possibile salire al Sacro Monte, dopo una breve camminata. E’ uno dei nove presenti sull’arco prealpino tra Lombardia e Piemonte considerato Patrimonio dell’Umanità. Con le sue 20 cappelle dedicate tutte alla vita di San Francesco, è l’unico del suo genere. Edificato tra il 1590 e il 1788, in ogni cappella è ambientata la rappresentazione in terracotta a grandezza naturale di episodi della vita del Santo. Nel 1995 Attilio Del Comune insieme alla moglie decise di portare avanti un progetto fotografico realizzando i ritratti delle statue presenti nelle cappelle.

 

Le Cappelle sono aperte tutti i giorni tranne Natale, S.Stefano,Capodanno, Epifania e 31 Gennaio.

Orario di apertura: invernale 9.00 – 16,30 – Estivo 9,30 – 18,30

Il personale della Riserva è a disposizione dei visitatori, delle scuole e degli studenti per informazioni e ricerche sul parco e sul complesso artistico del Sacro Monte.

La Chiesa di S. Nicolao è officiata dai Frati Minori francescani (tel.0322 90149).

 Foto di Lorenz.G