Molti di voi probabilmente sono stati a Londra o Parigi. I più fortunati hanno passato qualche giorno a New York, passeggiato lungo le spiagge della California, nuotato nelle acque delle Maldive. Avrete preso aerei, treni super veloci, aliscafi. Vi sarà capitato di mangiare piatti esotici prelibati, raffinatezze di nouvelle cousine, leccornie da ristoranti stellati. Ora però fermatevi un momento. Ma voi, voi ci siete mai stati a Bergamo? Avete mai passeggiato sotto i portici della città bassa? Avete mai preso la funicolare per la città alta? Avete mai assaggiato un piatto di casoncelli con il burro fuso? Avete mai annusato il profumo del Branzi o del Formai de Mut? Avete mai passeggiato lungo il ciottolato medievale che porta alle mura venete? Avete mai goduto della vista magnifica che si apre sotto le prealpi? Mai? Allora a questo punto non potete fare a meno di scaricare la nostra nuova guida piccola, che vi porterà a spasso per Bergamo. Grazie alle foto e ai suggerimenti di Daniele, troverete il modo di scoprire o riscoprire una città bellissima, a tratti incantevole.

Bellissima con un solo piccolo “difetto” che riusciamo a perdonare a fatica: la polenta molle. La polenta deve essere dura, dura!

Bergamo – La Guida Piccola (pdf)Hi Res (6, 1 Mb) | Low Res (658 Kb)

Istruzioni per l’uso: la guida è scaricabile gratis in pdf (alta e bassa definizione). Nasce come guida da stampare su foglio A3 che, una volta in mano, andrà ripiegato in 8 parti in modo da finire comodamente nelle tasche dei jeans. Piegarla non è complicato: si parte piegandola a metà per il lato più lungo (orizzontale) e, una volta fatto, la si piega per i lati verticali più corti in modo che formi una M. Volete un’anteprima per sapere come è fatta? Eccola:

Progetto grafico per NBM di Paolo Cagliero

Tutti i posti della nostra guida (e nuove aggiunte periodiche) li trovate anche nella nostra collezione Everplaces (consultabile anche via smartphone) dedicata a Bergamo: