Pen Hadow è il terzo esploratore a cui dedichiamo le nostre pagine virtuali. Considerato uno dei principali esploratori polari della sua generazione, ha una vasta esperienza come guida e, fondando la Polar Travel Company, è stato uno dei primi a dare a persone delle più diverse estrazioni sociali la possibilità di compiere spedizioni negli angoli più remoti del mondo polare, non senza sollevare critiche da parte di molti suoi colleghi.

Nel 2003 Hadow è diventato famoso per essere stato il primo uomo a raggiungere il Polo Nord dal Canada dopo aver percorso 885km in slitta senza assistenza esterna. Tre tentativi e quindici anni di allenamento sono stati alla base di questo successo.

Tra il 2003 e il 2004 ha completato la Tetley South Pole Mission, una ‘camminata’ di 1200km con destinazione il Polo Sud.

Iniziato alle avventure polari dal padre e dalla babysitter, che aveva lavorato anche per la famiglia di Robert Falcon Scott e che riempiva le sue giornate con racconti di esplorazioni polari, Hadow si ritrovò nel 1979 con una diagnosi di sindrome da fatica cronica che durò 25 anni e lo portò a una forma di depressione cronica che rese ancora più coraggiosa la scelta di partire per il Polo Nord da solo. Sorprendentemente, quando concluse la missione nel 2003 e rientrò in Inghilterra, la sindrome era stata curata.

Hadow non è un semplice esploratore. I suoi successi lo hanno portato a diventare scrittore, imprenditore (e fondatore della Polar Travel Company) e motivational speaker.

_

La foto in alto e in homepage è di Martin Hartley. Le informazioni relative a Pen Hadow sono in parte tratte dal volume Volti Polari edito da DeAgostini.