La poesia per i cileni è come il tango per gli argentini. Piuttosto che calciatori o rock star, in Cile i giovani sognano di diventare poeti, per seguire magari le orme di “don” Pablo Neruda. Aggiungete un pizzico di realismo magico e una spolverata di post-modernismo: questa è la nostra ricetta.

 

  1. Il mio paese inventato – Isabel Allende
  2. Lucertola senza coda – Josè Donoso
  3. Il mondo alla fine del mondo -Luis Sepulveda
  4. Noi che ci vogliamo così bene – Marcela Serrano
  5. Le montagne russe – Nicanor Parra
  6. Confesso che ho vissuto – Pablo Neruda
  7. I detective selvaggi – Roberto Bolano
  8. Le nozze del poeta -Antonio Skàrmeta
  9. Capo Horn – Francisco Coloane
  10. Canto che amavi. Poesie scelte – Gabriela Mistral
  11. Abbasso il re giovani voci – Guillermo Calderon e Manuela I. Guell
  12. I treni vanno in purgatorio – Herman Riviera Letelier

 

Libri letti, scelti e consigliati da Cornelius Arslanian. La foto in in alto e in homepage è di Silvia_c77