Il nostro corrispondente da Berlino, Ale von Stadtschaft, è andato in vacanza in Olanda, ma non ha perso l’abitudine di mandarci cartoline.

haarlem001

[Vacanza ad Haarlem, IV giorno: Rinco. Prima Uscita in bicicletta: schiena okay. Museo Teylers: tre ore tra i fossili, i minerali e gli strumenti scientifici delle sale settecentesche e due mostre temporanee: disegni di Andy Warhol degli anni Cinquanta e sirene dall’antichità a oggi. I miei oggetti preferiti: l’Homo diluvii testis et theoscopos, che poi è risultato essere una salamandra gigante, e “le monstre marin ayant facon d’un moyne” di Pierre Belon (1555). La sirena di questa cartolina (anche lei degli anni ’50) invita gli abitanti di Amsterdam a rinfrescarsi presso la stazione balneare di Zandvoort, che io l’altro giorno ho raggiunto a piedi da Bloemendaalaan Zee (attenzione alle “rip currents!”) Ore 16: Concerto Gratuito alla chiesa di San Bovone (Grote Kerk). Grande scazzo, cena, tempesta ormonale, doccia, letto. Domani Alkmaar e Hoorn o solo Hoorn?]

haarlem002

Ale von Stadtschaft nasce in seno al Piave, studia in riva al Tawe e alla roggia di Udine. Dal 2002 vive tra Sprea e Havel. Più precisamente lungo il Neuköllner Schifffahrtskanal, con tre effe.