Il mese di Novembre si preannuncia davvero “spumeggiante” se ad accoglierlo è addirittura una tempesta come quella di San Giuda con folate di vento continue in perfetto stile halloweenesco. Ma Londra si lascia presto alle spalle maltempo e zucche intagliate e in questi giorni lascia ampio spazio a cerimonie solenni e celebrazioni ufficiali:

Prima tra tutte il Lord Mayor’s Show. Forse non tutti sanno che a Londra vi sono due sindaci, uno politico ed uno economico che amministra la City di Londra. Quest’ultimo riveste una figura molta importante e viene eletto ogni anno dal 1189 in una delle più grandiose cerimonie della città che si conclude con splendidi fuochi d’artificio.

(foto DAVID ILIFF- licenza CC-BY-SA 3.0)

[Da Mansion House fino alla Corte Reale di Giustizia (tube: Bank), Sabato 9 dalle 11 am (parata) alle 5 pm ( fuochi d’artificio)]

Vi sarà capitato di notare il papavero “poppy” di carta rosso appuntato alle giacche di molte persone, specialmente in questo periodo. Questo fiore, molto comune in Francia e in Belgio, è dedicato ai caduti della Prima Guerra Mondiale che lì sono morti in gran numero e in prossimità del Remembrance Day, l’11 Novembre il Giorno dell’Armistizio, il ricavato della sua vendita viene devoluto alle famiglie dei caduti. La commemorazione maggiore si tiene la domenica più vicina alla data dell’anniversario e la Regina, il Primo Ministro e le cariche più alte dello Stato si incontrano al cenotafio per rendere omaggio con una ghirlanda di papaveri.

[Whitehall (tube: Charing Cross/Westminster),  domenica 10 Novembre ore 11]

fire-poster_nov1st_free_v3Il 5 Novembre 1605 il Palazzo del Parlamento rischiò di saltare in aria quando Guy Fawkes ed altri cattolici, stanchi delle continue vessazioni a seguito della riforma anglicana, ordirono un attentato conosciuto come la “Congiura delle Polveri” ai danni del Re Giacomo. A pericolo sventato il Re decise di indire una festività annuale, la Bonfire Night, un incredibile spettacolo pirotecnico di fuochi d’artificio presente in tutti i sobborghi di Londra.

[Tra i migliori gratuiti: Vauxhall Pleasure Gardens (tube: Lambeth. Venerdì 1° Novembre ore 6.30 pm); Blackheat (tube: Greenwich. Sabato 2 Novembre ore 8 pm)]

Ecco un evento davvero grande nella città di Londra che piacerà ai lettori di No Borders Magazine, il World Travel Market, la più grande ed attesa fiera del turismo a livello mondiale. Tanti eventi, conferenze, analisi sui trend del 2013 e del 2014, in più tantissimi stands dedicati a tutti i luoghi del mondo dove sarà anche possibile anche degustare i vari prodotti tipici!

[Excel Docklands (tube: DLR Royal Victoria), dal 4 al 7 Novembre, 10 am-6 pm. Prezzo: gratuito su pre-iscrizione]

London_Jazz_Festival_2013-1-200-200-100-cropInfine per concedersi un sano relax musicale impossibile non citare il London Jazz Festival. Tanti gli eventi e i concerti in più di 50 locations in tutta Londra per gli amanti del genere e non, per cui vi consigliamo di consultare il calendario in modo da non perdere i migliori o quelli gratuiti nella sezione “free show” sul sito.

[Tutta Londra, dal 15 al 24 Novembre]

 

_

Marina non solo vive a Londra ma la racconta per lavoro. Laureata in storia dell’Arte, fa la guida e si dilunga nella spiegazione dei suoi quadri preferiti. Vive in un ostello di cui un giorno sa che scriverà un libro e tenta ancora di aprire la porta con la Oyster card. La sua frase più ricorrente è “ma dove avrò messo le chiavi?” ed è più facile che abbia il cellulare scarico che l’ipod. Si lascia stupire dalle cose più insignificanti e se pensa a tutto quello che ancora non ha letto, fatto, visto, sentito, mangiato e odorato si rammarica di dover sprecar tempo dormendo! 

la foto in homepage e in copertina è stata scattata da  Dino Vergara – Studio Fotografico DueNoveUno

  • Marina

    Prima o poi, arrendendosi, si aprirà 😉

  • Valentina

    La porta con la Oyster Card la apro anch’io!