Questo giovedì si inaugura la 62esima edizione del Trento Film Festival, noi di NBM saremo in città durante il weekend (e presenteremo Back To The Wild al pubblico il 27 aprile alle 18) e stiamo ancora studiando il calendario per decidere cosa seguire durante (e dopo) il weekend. Ecco una selezione degli appuntamenti che ci hanno incuriositi di più (il programma completo si trova online), da questo weekend in avanti, potrete trovare aggiornamenti, approfondimenti e recensioni in diretta dal festival sulla nostra pagina dedicata.

5 mostre da vedere:

  1. I SOGNI DEL SERPENTE PIUMATO: oltre 100 opere per raccontare fiabe e leggende del Messico, illustrate e trasformate in opere d’arte;
  2. DOLOMITI di Lalla Morassutti: un viaggio visivo attraverso le montagne e la vita dell’artista;
  3. SENTIERO DI PACE. 1914-2014, VIAGGIO LUNGO IL FRONTE RESTITUITO ALLA NATURA: il fotografo Massimo Falqui Massidda ha ripercorso i sentieri che costituivano il fronte della Grande Guerra documentando il lento riappropiarsene da parte della natura;
  4. ELEPHANT ENIGMA: il fotografo Dag Goering studia il mondo e le vite enigmatiche degli elefanti in India senza limitarsi a una documentazione fotografica ma integrandola con oggetti e pannelli di testo per un’esperienza unica di approfondimento del rapporto che questi animali hanno instaurato con l’uomo;
  5. UN ANNO COL BAIO: racconto fotografico di una transumanza che, nel 2013, ha portato un pastore della Val di Fiemme dalle Dolomiti al Mar Adriatico.

5 presentazioni letterarie a cui assistere:

  1. Folco Quilici – Il mio mondo: un libro/intervista che ripercorre la carriera e i viaggi di uno dei giornalisti e viaggiatori italiani contemporanei più importanti.
  2. Luigi Zoppello – In lungo e in largo – Due traversate del Trentino, a piedi: l’auto ti si rompe tra Trento e Rovereto e tu che fai? Vai a piedi. E dall’andare a piedi ne nasce (anche) un libro.
  3. Florian e Martin Riegler – Fratelli di cordata: presentazione della biografia di Florian e Martin
  4. Mirella Tenderini – Tutti gli uomini del K2: raccolta di storie degli alpinisti ed esploratori che hanno affrontato, negli anni, il K2
  5. Daniele Nardi e Dario Ricci – In vetta al mondo: Daniele, appena rientrato dal tentativo di scalata invernale del Nanga Parbat, presenta la sua autobiografia.

10 film da guardare:

  1. Aatsinki: The Stori of Arctic Cowboys – Un anno nella vita di una famiglia di pastori di renne nella Lapponia finlandese.
  2. Alta via dei Parchi – Viaggio a piedi in Emilia Romagna – Enrico Brizzi cammina e racconta gli appennini emiliano-romagnoli.
  3. Brez Mej – Una storia di confine – Alan sceglie di avviare la propria attività a Prosenicco – piccolissima frazione ai confini con la Slovenia; all’inizio l’idea sembra sconsiderata, ma ora sta pmodificando la vita di un piccolo comune e non solo.
  4. High Tension – Un documentario che ricostruisce la vicenda di Simone Moro e Ueli Steck, attaccati sull’Everest da un gruppo di sherpa.
  5. Il deserto dei Tartari – Tratto dal romanzo di Dino Buzzati, il film viene presentato completamente restaurato in anteprima a Trento.
  6. Kamilet – Un documentario che si concentra sulla Kamilet Valley, dichiarata dal WWF una delle foreste più preziose e bisognose di protezione in Europa.
  7. Japanar – A 23 anni, Tom decide di fare il giro del mondo. In bici.
  8. Terre des Ours – Uno sguardo alla penisola di Kamčatka, in Russia, regno indiscusso degli orsi.
  9. The Epic of Everest – Restauro a cura del British Film Institute del film del 1924 che documenta la leggendaria e fatale spedizione all’Everest di George Mallory e Andrew Irvine. Con accompagnamento musicale.
  10. Verso dove – I viaggi di Kurt Diemberger, alpinista austriaco, in ogni angolo del mondo

BONUS:

  • Brunch messicano (5 euro con tessera ARCI – domenica 27 aprile e domenica 4 maggio alle 12:30, Café de la Paix, Passaggio Teatro Osele)
  • Appennino a due voci: Enrico Brizzi e Marco Albino Ferrari, accompagnati dalle musiche di Denis Biason, conducono gli spettatori in un viaggio letterario lungo l’Appennino settentrionale (28 aprile alle 21, Muse, Corso del Lavoro e della Scienza, 3 – Lobby)
  • Mauro Corona e le montagne d’Italia: serata dedicata alle montagne italiane e alle loro genti (29 aprile alle 21 – Auditorium Santa Chiara, Via Santa Croce, 67)
  • Il valore della rinuncia: l’alpinista Simone Moro non celebra la vittoria di una scalata, ma riflette sull’importanza di rinunciare, accettando i limiti, usandoli piuttosto per alimentare nuove sfide (30 aprile alle 21, Auditorium Santa Chiara, Via Santa Croce, 67)
  • Adventures! Per la prima volta Alex Honnold, lo scalatore in solitaria più famoso al mondo, si presenta al pubblico italiano (1 maggio alle 21 – Auditorium Santa Chiara, Via Santa Croce, 67 & 4 maggio, alle 21 a Bolzano – Teatro Comunale di Gries, Galleria Telser, 13)

INFORMAZIONI:

I biglietti interi per le proiezioni al Multisala Modena e al Supercinema Vittoria costano
proiezioni nel pomeriggio: 5
proiezioni serali: 7
abbonamento giornaliero: 12
abbonamento a tutte le proiezioni: 40
E’ possibile effettuare prenotazioni e acquisto via web sul sito: www. Cineworld.info e telefonicamente allo 0461.260399 a partire dalle 14.30. In entrambi i casi il biglietto di ingresso alle proiezioni ha un costo aggiuntivo di 0,50 €.

Auditorium Santa Chiara e Teatro Sociale
Serata 24/4: ingresso gratuito
Serata 25/4: intero € 12.00 – ridotto € 10.00
Serate 29/4, 30/4, 1/5, 2/5:
intero € 9.00 – ridotto € 7.00
Abbonamento serate alpinistiche 30/4, 1/5, 2/5: € 20.00

Sarà inoltre possibile vedere una selezione dei film presentati al festival su MyMovies Live.

_

La foto in alto e in copertina è uno scatto tratto dal documentario Japanar.