E così, dopo il resoconto di Jon Krakauer (divenuto un film diretto da Sean Penn e una colonna sonora scritta da Eddie Vedder),
e dopo l’uscita di Back To The Wild, la raccolta di fotografie e scritti inediti pubblicata dai genitori (tradotta e pubblicata da NBM in italiano),
arriva in libreria un terzo libro a proseguire la narrazione collettiva della storia di Chris McCandless/Alex Supertramp.

Questa volta a parlare per conto di Chris è la sorella Carine in un libro che sarà pubblicato dalla casa editrice Harper Collins il prossimo 21 ottobre (negli USA). La notizia della pubblicazione del libro era già trapelata qualche mese fa, ora The Wild Truth è in prevendita sul sito della Harper Collins e sui soliti canali online. La sinossi riportata dalla Harper Collins recita:

L’avvincente storia di Chris McCandless, che donò tutti i suoi risparmi, viaggiò in autostop fino all’Alaska e si inoltrò da solo nelle terre più selvagge per morire di fame nel 1992, affascinò non solo lo scrittore di best seller e giornalista del New York Times Jon Krakauer, ma anche il resto della nazione. Il libro di Krakauer, Nelle terre estreme, diventò un best seller a livello internazionale e fu tradotto in 31 lingue, mentre l’omonimo film di Sean Penn portò ulteriormente la figura di Chris McCandless a fama mondiale. Ma, fino ad ora, la vera storia della vita di Chris e del suo viaggio non era ancora stata raccontata. The Wild Truth, scritto da Carine McCandless, sorella devota e in cui Chris aveva riposto la sua fiducia, rivela i pezzi mancanti di questa storia. Citata sia nel romanzo sia nel film, Carine ha combattuto per oltre 20 anni con il lascito del viaggio, purtroppo interrotto a metà, che suo fratello intraprese, e ora racconta la sua storia cercando di colmare i vuoti lasciati da quella di Chris. Carine era la migliore amica di Chris, la persona con cui lui aveva il legame più forte e quella che assistette in prima persona alle dinamiche familiari violente e disfunzionali che spinsero Chris ad addentrarsi nell’aspra natura selvaggia dell’Alaska. Cresciuta nello stesso tormentato nucleo familiare, Carine parla apertamente della più cruda realtà della vita nella famiglia McCandless. Nei molti anni successivi alla tragedia della morte di Chris, Carine è andata in cerca di una sorta di redenzione. In questa toccante e intima biografia, rivela come la vera redenzione si possa raggiungere solo raccontando la verità.

La copertina, invece, recita:

Avevo preso la decisione giusta nell’impedire a Jon (Krakauer) di raccontare tutta la verità? La lunga serie di convinzioni errate su mio fratello mi avevano fatta desiderare di gridare ad alta voce le vere motivazioni per cui inoltrarsi nelle terre estreme non era stata nemmeno lontanamente una pazzia, ma la scelta più sana che Chris avrebbe potuto fare.

Pur promettendo di svelare la “vera verità” sulla storia di Chris, Harper Collins non rivela molto altro, lasciando ai lettori la scelta, o meno, di leggere anche questo frammento della sua storia.