Una delle cose che più mi piacciono mentre viaggio in macchina è sentire la radio che parla. Sì, che parla, perchè la musica non sempre mi soddisfa al 100%; qualche brano sì, ma poi capita che magari ti mettano dentro Bruce Springsteen* e mi rovinano almeno i successivi 150km. Invece mi piace ascoltare qualcuno che parla, specie il tardo pomeriggio, la sera. Cerco di farlo anche quando sono all’estero, anche se la comprensione non è sicuramente perfetta, un tentativo lo faccio sempre. A volte decidevo di partire ad un certo orario solo per sentire raccontare un film. La scorsa estate mentre in pieno agosto guidavo verso l’Umbria, mi sono imbattuto in una trasmissione di Radio 3 che parlava di treni. Non era la prima puntata, e quindi parte del racconto era andato, ma avevo già in mente, una volta rientrato a casa, di provare a recuperare tutte le puntate mancanti. La magia dei podcast, che ti consentono di recuperare piccoli gioielli che andrebbero fatalmente perduti. Le 4 puntate in questione raccontano di un viaggio negli Stati Unita da costa a costa a bordo di un treno. Il racconto parte dalle suggestioni di un libro che ho poi prontamente recuperato: “Sangue, Ferro e Oro – Come le ferrovie hanno cambiato il mondo” – Christian Wolmar, EDT

9788860407719

“Train Surfer – In viaggio con le ferrovie degli Stati Uniti” di Duccio Chiarini ci porta attraverso le grandi pianure americane, nelle grandi metropoli come Chicago e Los Angelese a bordo di questi treni pieni di storia e di storie. Gli incontri si susseguono tratta dopo tratta, le interviste con i frammenti di vita che si incrociano anche fatalmente – due signori un po’ esuberanti saranno costretti a scendere…ma non vi voglio anticipare troppo –  motivi di viaggio sempre diversi e sorprendenti. Nelle quattro puntate si respira aria di stazioni e traversine, di grandi paesaggi e personaggi surreali. Davvero una bellissima narrazione.

Se dovete partire per un viaggio in macchina, ve lo consiglio vivamente.

Qui di seguito potete trovare il podcast di Radio 3:

Prima Puntata

Seconda Puntata

Terza Puntata

Quarta Puntata

Nota:

* non se ne abbiano a male i fan del Boss, ma proprio non ce la faccio!

la foto in copertina è di Jerry Huddleston su licenza CC