Ci sono libri che con poche parole hanno la capacità di portarti lontano, lontanissimo. Ne avevamo parlato tempo fa per un libro incredibile come l’Atlante delle Isole Remote. Non è certo una novità ricordare che Emilio Salgari, raccontava di luoghi esotici tanto lontani e affascinanti senza mai lasciare la sua casa di Corso Casale a Torino. Ora è decisamente più difficile lasciarsi andare alla pagina scritta, in alcuni casi poi assai poco scritta, ma solo disegnata. È più difficile ma succede ancora; come nel caso di questo libro che riporta in una sorta di progressione che sarebbe piaciuta al geniale Peter Greenaway una serie di rappresentazioni di fari svedesi, in un arco temporale piuttosto ampio, che già dal titolo ne svela la portata: 1678-1902, quasi 300 anni di costruzioni che hanno punteggiato le coste svedesi, guidando navi e marinai nelle condizioni più avverse. Così come si era parlato di libri bellissimi e evocativi, chi ci segue da un po’ sa che abbiamo una passione speciale per i fari e un libro come questo non ci poteva sfuggire. Le illustrazioni di Anders Hedin sono semplici e meravigliose, raccontano la storia di queste costruzioni e in qualche modo degli uomini che hanno avuto il destino di gravitarci attorno. Guardando le grandi pagine che compongono il libro (sì perchè è un libro decisamente imponente, pesa più di 4 kg!) si ammirano ingegnose costruzioni in legno e perfette costruzioni in muratura; osservando le piante e la distribuzione degli spazi, si possono immaginare le condizioni di vita dei guardiani che passavano gran parte della loro vita in solitudine tra i fiordi di Svezia. È uno di quei volumi che non si possono spiegare, forse, per i quali ogni immagine esplicativa sarebbe riduttiva. Allora abbiamo pensato di provare a raccontarvelo così:

Nel caso vi fosse venuta voglia di averlo, lo potete trovare qui oppure dovete cercarlo in qualche libreria particolarmente attenta ai lettori come Spazio BK, dove l’abbiamo trovato noi.

“Sveriges fyrar : originalritningar 1678-1902 / Lighthouses of Sweden : original drawings”
di Anders Hedin
215 pagg.
dim. 32.9 x 4.9 x 58.2 cm
Edizione Max Ström (28 April 2008)