Erano più o meno questi giorni, un anno fa, che mettevamo piede per la prima volta nello studio di Senza Frontiere, a presentare il nostro libro Back to the Wild. Era la nostra prima apparizione in una radio, era la prima volta che conoscevamo di persona i Magic Bus che ci avrebbero accompagnato poi in tante date e in tanti mesi successivi. Qualche mese dopo, Matteo, uno degli speaker ci ha chiesto di entrare a far parte della trasmissione. Inizialmente si era pensato ad una collaborazione mensile, presentare alcune storie insieme in una, magari due puntate al mese. Poi è successo che ci siamo appassionati, fare la radio è davvero molto bello e non siamo riusciti a smettere. Tra le tante storie che abbiamo raccontato ce ne sono alcune che ci hanno spinto a farci mille domande, non solo a noi stessi ma anche al povero ospite si doveva sorbire il fuoco di fila di interrogativi! Uno di questi è stato Claudio, che ad un certo punto ha deciso di partire per un viaggio intorno al mondo senza utilizzare mai l’aereo. Ci ha raccontato di come si sarebbe spostato, ad un certo punto, da un continente all’altro tramite le navi cargo che partono dall’Asia per giungere in Oceania. Il suo sito, Trip Therapy, oltre a renderci partecipi dei suoi spostamenti, dei suoi incontri e delle sue emozioni, è anche un concreto messaggio a chi pensa che persone affette dal diabete non possano viaggiare in certe condizioni. Sì perchè Claudio ha il diabete e sta viaggiando, ormai da tante settimane, senza che questo pregiudichi in alcun modo il suo desiderio di visitare ogni volta nuovi posti. Come ci ha detto durante la nostra chiacchierata, il suo viaggio non vuole essere un modo per sminuire una malattia molto seria, ma al contrario vuole essere una testimonianza che con un minimo di accortezza, si può davvero arrivare ovunque. Quando abbiamo parlato con Claudio, doveva ancora mettersi in viaggio e una delle cose che più ci incusiosiva era la traversata da Hong Kong all’Australia, su una nave porta container, come unico ospite. Ora che la traversata l’ha fatta, potete vedere come se la passava:

In questi giorni Claudio si sta godendo il paesaggio della Tasmania, potete seguire i suoi spostamenti sulla mappa

Alcune info su come organizzare un viaggio su un Cargo porta container le potere trovare consultando queste pagine:

http://www.hamburgsued-frachtschiffreisen.de/hsr/en/freightertravel/index.jsp

http://cargoshipvoyages.com/

http://www.flightlesstravel.com/plan/cargo-ships/

se vi siete persi la puntata di “Senza Frontiere”, potete riascoltarla qui:

SENZA FRONTIERE – TRIP THERAPY by Senzafrontiere on Mixcloud

la foto in copertina è di Meriol Lehmann pubblicata su licenza CC