No Borders Magazine è nato nel 2010 nella testa di Christian e Rachele. Pensato inizialmente come un semplice blog, è cresciuto grazie a idee e collaborazioni, spunti e ovviamente viaggi, diventando un luogo in cui parlare, sì, di viaggiare, ma nel senso più ampio del termine. Perché il viaggio, in fondo, è cultura. E la cultura è anche viaggio.

Nel 2011, 2012 e 2013, siamo stati nominati ai Macchianera Awards nella sezione migliori siti/blog turistici. Nel 2011, abbiamo realizzato il nostro primo reportage, seguendo con videocamera & macchine fotografiche i ciclisti dell’Eroica, la particolarissima gara non competitiva su strade bianche che ogni anno trasforma il Chianti in un mini giro d’Italia per appassionati di bici d’epoca.

Con noi collaborano amici, conoscenti e sconosciuti. Ci hanno permesso di tradurre le loro parole giornalisti del New York Times, di Wired, Slate e del Washington Post. Scrittori di viaggi come Mary MorrisTim Winton e Dervla Murphy ci hanno parlato di viaggi & letteratura, e una lunga serie di fotografi ci ha fatto guardare il mondo attraverso i loro scatti. Abbiamo seguito festival di cinema e letteratura a tema viaggi (tra cui il Trento Film Festival e il London Film Festival) e creato il primo database italiano dedicato ai film di viaggio.

Il nostro obiettivo? Descrivere il mondo dei viaggi senza usare le parole: pacchetto, low cost last minute. Pensiamo che viaggiare sia, soprattutto, un ribaltamento del nostro punto di vista, un esplorare noi stessi esplorando luoghi che non sono ‘casa’.

La nostra redazione è composta da:

christian

Fondatore

ha iniziato a viaggiare abbastanza presto, per sua fortuna. Spesso si concede lunghe camminate nei luoghi che visita, spesso con la musica nelle orecchie e con la curiosità di scoprire quello che gli sta intorno. Gli piace la narrativa britannica più di quella americana, ma venera Chuck Palahniuk e Raymond Carver. Il collodio umido è la sua religione. Email: christian at nobordersmagazine.org

maura

Photo Editor

per NBM si occupa di selezionare fotografi (e non solo). Ha un debole per i paesi freddi, in cima alla lista Finlandia e Islanda. Preferisce usare il suo tempo libero per ricamare piuttosto che per scrivere la sua biografia. Email: maura at nobordersmagazine.org

rachele

Fondatore

è cresciuta a Milano, ha studiato in Emilia Romagna e vissuto in Nuova Zelanda. Ha un rapporto difficile con il concetto di casa, ma le piace viaggiare. Legge, scrive, traduce e guarda film horror. Anche a tarda notte. Email: rachele at nobordersmagazine.org.

paolo b

Travel Editor

come pegno da pagare dopo la maturità ha deciso di andare a piedi fino al mare, che distava quasi cento chilometri da casa sua. Da lì si sono succeduti altri viaggi zaino in spalla, notti all’addiaccio e inter-rail senza meta. Gli piacciono Tondelli, i Massimo Volume, i libri illustrati e le poesie sui muri. Ha un fumetto a cui è legatissimo, ma di cui non svela il titolo a nessuno.

jacopo

Sviluppo

Jacopo la sua infanzia l’ha passata in Ungheria, quando ancora era in piedi il muro di Berlino, per poi tornare nella sua Roma fino all’università. Quattro interrail all’attivo, sei mesi in Eritrea e un Erasmus Mundus. Attualmente vive tra Berlino e Roma. Per NBM si occupa di webdesign e sviluppo.

paolo

SEO Specialist

da buon SEO Specialist viaggia tra keyword e frequenza di rimbalzo, backlink e conversioni. Vive a Milano senza sapere il perché e ha paura di volare.

philipp

Web Guru

camminatore a suo agio anche in bici e in treno, ha vissuto a Vienna e in Cina e ora è fermo (nessuno sa ancora per quanto) in territorio helvetico. Per NBM si occupa di mettere tutto sotto sopra e di ristabilire ogni volta un ordine migliore.

paolo cagliero

Grafica

Paolo di chilometri ne ha macinati ben pochi. Non ha neanche una macchina. A piedi e in bici qualche punto lo recupera, ma non è grazie a questo che fa parte dello staff NBM. Paolo fa il graphic designer.

the magic bus

Soundtrack

The Magic Bus sono Paolo Codognola e Alessandro Casappa. Ci hanno accompagnato con il loro spettacolo raccontando il viaggio di Chris McCandless e da allora sono la nostra colonna sonora ufficiale.